Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Tubi capillari
Il principio dei vasi comunicanti quando uno dei vasi è di sezione inferiore al millimetro. Nel vaso capillare il liquido si porta ad un livello più alto (a), o più basso (b), a seconda che il liquido bagni o non bagni le pareti del vaso. Questi fenomeni di capillarità sono legati alla particolare forma concava o convessa che assume la superficie libera del liquido in vasi di piccolissima sezione.
Il primo fisico che si occupò di capillarità fu il monaco Gian Alfonso Borelli e a lui si deve la legge attribuita all’inglese Giacomo Jurin che la riscoprì nel 1718: “L’innalzamento o la depressione di uno stesso liquido è inversamente proporzionale al raggio del vaso capillare”.