Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Livella ad acqua
La livella ad acqua si basa sul principio dei vasi comunicanti. Essa serve a determinare la differenza di livello di due punti lontani. Consiste di un tubo di metallo terminato agli estremi con due cilindri di vetro: si colloca il tubo in posizione quasi orizzontale su di un treppiede e vi si versa dell’acqua; le due superfici libere si troveranno esattamente sullo stesso piano orizzontale cosicché la linea di mira che passa per esse, traguardando da un estremo è orizzontale.

Volendo determinare la differenza di altezza di due punti si posiziona lo strumento in un luogo intermedio e si erigono verticalmente due stadie nei punti suddetti. Si traguarda e si spostano i quadratini di mira finché il loro centro non coincide col piano dell’acqua. Si legge poi sulle stadie le due altezze dal suolo e si fa la differenza.