Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Baroscopio
Lo strumento serve per dimostrare che il principio di Archimede è valido anche per i gas: “un corpo immerso in un gas riceve una spinta diretta verticalmente verso l’alto uguale al peso del volume di gas spostato”. Poiché l’aria è un fluido dotato anch’esso di massa, i corpi che stanno in essa risentono anche loro di una spinta simile alla spinta idrostatica.

Questa circostanza si verifica con il baroscopio, ideato da Otto von Guerike, che è una piccola bilancia nella quale invece dei piattelli, una palla massiccia fa equilibrio ad una sfera cava a tenuta d’aria e di grandi dimensioni.

Collocato il baroscopio sotto una campana da vuoto collegata ad una macchina pneumatica si vede che, man mano che si produce il vuoto, il giogo si inclina mostrando che la grossa sfera pesa in realtà più della piccola, e che nell’aria l’equilibrio sussiste solo perché essa spostando una maggiore quantità d’aria, risente di una spinta maggiore.

L’esistenza di questa spinta deve essere tenuta in considerazione quando si vogliano eseguire pesate di grandissima precisione ed occorre inserire opportuni fattori correttivi.