Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Ponte di Kohlrausch
Si tratta di un ponte a filo che serve per misurare la resistenza degli elettroliti. Per evitare la polarizzazione dell’elettrolita il ponte è alimentato con corrente alternata fornita da un trasformatore. La resistenza incognita è costituita da una cella contenente l’elettrolita. Al posto del galvanometro vi è una capsula telefonica.
Spostando il contatto mobile C si ode nella capsula un ronzio caratteristico che cessa quando si raggiunge l’equilibrio, cioè quando il punto C ha il potenziale uguale a quello di B.
Raggiunta la condizione di equilibrio la resistenza dell’elettrolita è data da:

     

Va’ notato che i due elettrodi della cella, costituiti da due lastrine di platino affacciate, introducono una capacità in parallelo alla resistenza RX della cella stessa, e questa capacità viene compensata con un opportuno condensatore variabile C messo in parallelo a R3.