Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Elettroforo di Volta
E’ la più semplice macchina ad induzione, essa consta di un disco di sostanza resinosa, detto schiacciata, e di un disco metallico, detto scudo, munito di un manico isolante.
Si strofina energicamente con un panno o con una pelliccia di gatto la schiacciata, che si elettrizza negativamente, poi si appoggia su di essa lo scudo, la cui parte superiore si mette a terra toccandola con un dito.
Poiché la schiacciata e lo scudo si toccano solo in alcuni punti avviene il fenomeno dell’elettrizzazione per influenza: lo scudo si elettrizza positivamente mentre la corrispondente carica negativa si disperde a terra attraverso il dito.
Si toglie il dito e si solleva lo scudo su cui è presente una carica positiva che può essere adoperata per caricare un condensatore.
L’elettroforo fornisce energia elettrica a spese del lavoro meccanico necessario per allontanare, vincendo l’attrazione elettrostatica, il disco carico positivamente dalla schiacciata carica negativamente.