Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Voltametro a elettrodo solubile
Questo strumento si utilizza per dimostrare la 1° legge di Faraday: “La quantità delle specie chimiche formate o consumate agli elettrodi durante una elettrolisi sono proporzionali alla quantità di elettricità che ha attraversato la cella elettrolitica.
Si tratta di uno speciale voltametro costituito da una coppa d’argento contenente una soluzione di un sale d’argento che funziona da catodo, mentre l’anodo è immerso nella soluzione.
Per determinare la quantità di elettricità che è transitata nella cella basta dividere l’aumento di peso della coppa, espresso in mg, per l’equivalente elettrochimico dell’argento. Rapportando questo risultato alla durata dell’esperimento si ha l’intensità di corrente che ha percorso la cella.