Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Reostato a manovella o a tastiera
E’ costituito da un filo di nichel-cromo (costantana, manganina, ecc.) fissato su una base di materiale isolante ed incombustibile (marmo, ardesia, ecc.). Un contatto rotante B permette di inserire tratti di filo più o meno lunghi tra l’estremo D della resistenza ed il contatto stesso.
Siccome la resistenza incontrata dalla corrente dipende dalla lunghezza del filo percorso, cambiando la posizione del cursore si può cambiare la resistenza del circuito.
Questo tipo di reostato era molto usato per le correnti industriali.