Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Bussola di declinazione A
La terra è circondata da un campo magnetico le cui linee di forza hanno direzione Nord-Sud ed i cui poli magnetici non coincidono con quelli geografici.
Se consideriamo un ago magnetico con perno verticale (sospeso ad un filo) passante per il suo centro di gravità, si osserva che esso forma col meridiano passante per il luogo un angolo δ che si chiama declinazione magnetica. Questa declinazione è detta orientale o occidentale secondo che il polo nord dell’ago devia verso Est o verso Ovest rispetto il meridiano geografico.
Se su una carta geografica si uniscono fra loro tutti i punti che hanno uguale declinazione si ottengono delle linee che si chiamano isogone.
Bussola di declinazione B
Lo strumento è costituito da un telaio A di lamierino di ottone di forma rettangolare su cui è fissato un anello graduato B al cui centro è posta una corta punta di acciaio su cui poggia un ago magnetico C.
Si posiziona la linea mediana D del telaio, individuata dallo zero dell’anello graduato, sulla linea del meridiano geografico che può essere dedotta da una meridiana. L’angolo che l’ago, in posizione di equilibrio, forma con la linea meridiana della lastra indica la declinazione magnetica del luogo.