Chiudi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione.
Leggi qui per maggiori dettagli.

Magnetometro di Hansteen
Lo strumento fu progettato da Hansteen nel 1819 e non è altro che una bilancia di torsione di Coulomb adattata per misurare specificamente la declinazione e la componente orizzontale del campo magnetico terrestre.
Si compone di un ago magnetico A sospeso, mediante un filo B con basso coefficiente di torsione, in un piano orizzontale. Nell’ipotesi che le caratteristiche magnetiche dell’ago rimangano costanti, è possibile ottenere il valore della componente H del campo dal numero di oscillazioni che l’ago compie ogni volta che è stato deviato dalla sua posizione di equilibrio. Un piccolo cannocchiale C, sorretto da un braccio sporgente, permette di seguire il movimento dell’ago. Alla sommità del tubo di sospensione D un arganello E consente di sollevare o abbassare l’ago. L’ago è racchiuso e protetto da un cilindro di legno F. Tutto lo strumento è posto su una base G munita di viti calanti.